Archivio Musicale Guido Alberto Fano

L'Associazione Culturale Archivio Musicale Guido Alberto Fano nasce nel 2003 a Venezia, dove giace il fondo musicale del compositore, con lo scopo di favorire la conservazione, la catalogazione e lo studio delle fonti musicali e biografiche di Guido Alberto Fano, la promozione e la divulgazione della conoscenza della sua figura e della sua opera attraverso l'organizzazione di attività di ricerca, di esecuzione, editoriali e didattico-musicali. In particolare l'Associazione si propone di: - dare impulso allo studio della figura e dell'opera del Fano in rapporto alla vita musicale italiana dell'epoca, con particolare riferimento alle città dove ha vissuto e operato, cioè Padova, Bologna, Parma, Napoli, Palermo e Milano; - promuovere l'esecuzione concertistica e l'incisione discografica della sua musica e di quella del suo tempo, specialmente della produzione strumentale italiana a cavallo fra Ottocento e Novecento, di quella del Novecento Storico Italiano e della "generazione dell'Ottanta"; - favorire la pubblicazione delle composizioni inedite e degli scritti del musicista, di studi monografici e di saggi su riviste scientifiche; - raccogliere, catalogare e rendere accessibile agli studiosi ogni tipo di materiale utile alla conoscenza del musicista e della sua epoca, come fonti musicali manoscritte o a stampa, lettere e documenti, articoli di giornale, programmi di concerti, fotografie e materiale iconografico di ogni genere, registrazioni audio e video.




Statuto

Registrato l'11.12.2003 - Agenzia delle entrate - Ufficio di Venezia 1 - Serie atti privati n.4829
Modificato con delibera dell'Assemblea dei soci del 22 settembre 2010


Art. 1 - Costituzione e Sede
È costituita l’Associazione Culturale “Archivio Musicale Guido Alberto Fano”, con le caratteristiche di organizzazione non lucrativa di utilità sociale.
La sede è a Cannaregio 4674, 30131 Venezia.
L’anno sociale inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre.
La sua durata è illimitata.

Art. 2 - Scopi statutari e attività istituzionale
L’Associazione non ha fini di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale attraverso la tutela e la valorizzazione delle cose d'interesse artistico e storico, contemplate nel codice dei beni culturali e del paesaggio di cui al D. L. n° 42 del 22.01.2004. È fatto divieto di svolgere attività diverse da quelle menzionate nella lettera ‘a’ del primo comma, art. 10, del D. L. 460/97 a eccezione di quelle a esse direttamente connesse.
Previa iscrizione dell’Associazione all’anagrafe delle ONLUS, sarà utilizzata, nella denominazione e in qualsivoglia segno distintivo o comunicazione rivolta al pubblico, la locuzione “organizzazione non lucrativa di utilità sociale” o l'acronimo “Onlus”.
Scopi statutari e attività istituzionale dell’Associazione sono la conservazione e la catalogazione delle fonti musicali del compositore veneto Guido Alberto Fano (Padova, 1875 - Tauriano di Spilimbergo, 1961), la tutela e la valorizzazione dell’archivio contenente i manoscritti musicali e il fondo documentario del musicista, dichiarato di interesse storico particolarmente importante in data 10.04.2007 dalla Soprintendenza Archivistica per il Veneto, ai sensi degli artt. 13 e 14 del D. L. n° 42 del 22.01.2004.
In particolare l’Associazione si propone di:
- dare impulso allo studio della figura ed opera del Fano in rapporto alla vita musicale italiana dell’epoca, con particolare riferimento a quella delle città dove ha vissuto e operato, cioè Padova, Bologna, Parma, Napoli, Palermo e Milano;
- promuovere l’esecuzione concertistica e l’incisione discografica della sua musica e di quella del suo tempo, specialmente della produzione strumentale italiana a cavallo fra Ottocento e Novecento, di quella del Novecento Storico Italiano e della “generazione dell’Ottanta”;
- favorire la pubblicazione della musica inedita del musicista, dei suoi scritti, di studi monografici e di saggi su riviste scientifiche;
- raccogliere, catalogare e rendere accessibile agli studiosi ogni tipo di materiale utile alla conoscenza del musicista e della sua epoca, come fonti musicali manoscritte o a stampa, lettere e documenti, articoli di giornale, programmi di concerti, fotografie e materiale iconografico di ogni genere, registrazioni audio e video.

Art. 3 - Soci
Tutti coloro che condividono gli scopi e le finalità del presente statuto possono divenire Soci dell’Associazione e partecipare alle attività da essa organizzate per il raggiungimento dei suoi obiettivi.
Non è consentita la temporaneità della partecipazione alla vita associativa; l’iscrizione  ha durata annuale e si rinnova automaticamente salvo diversa disposizione degli interessati.
Per essere ammessi a far parte dell’Associazione è necessario farne richiesta al Consiglio Direttivo con le seguenti modalità:
1. indicare nome e cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza, recapito telefonico o email;
2. dichiarare di attenersi al presente Statuto e alle deliberazioni degli organi sociali.
Il Consiglio Direttivo delibererà insindacabilmente su tale domanda nella sua seduta successiva. 
Gli associati si dividono in:
Soci Fondatori: coloro che hanno dato vita all’Associazione. Hanno il diritto di elettorato attivo e passivo in tutti gli organi sociali e di voto in assemblea.
Soci Effettivi: coloro che, condividendo le finalità dell’As-sociazione, contribuiscono al loro conseguimento con il versamento della quota associativa.
Soci Onorari: personalità di alto profilo che condividono le finalità dell’Associazione, figure legate alla memoria di Guido Alberto Fano da relazioni artistiche, storiche o affettive.
La qualifica di Socio Onorario è attribuita dal Consiglio Direttivo e trasmessa agli interessati.
I Soci Onorari non pagano alcuna quota associativa, partecipano all’Assemblea Generale dei Soci senza diritto di voto.
Soci Sostenitori: enti o persone che con il loro sostegno finanziario contribuiscono in modo determinante alla realizzazione delle attività dell’Associazione.
I soci hanno diritto:
1. di ricevere, all’atto dell’ammissione, la tessera sociale di validità annuale;
2. di essere informati su tutte le attività dell’Associazione;
3. di partecipare alle iniziative promosse dall’Associazione in modo prioritario e agevolato;
4. di intervenire con diritto di voto alle assemblee (Soci Fondatori, Sostenitori ed Effettivi).
I Soci Effettivi sono tenuti al pagamento della quota annuale di associazione stabilita dal Consiglio Direttivo, all’osservanza dello Statuto e delle deliberazioni prese dagli organi sociali, al pagamento di quote straordinarie a integrazione del fondo sociale.
La non osservanza del precedente comma comporta la revoca della qualifica di associato su delibera del Consiglio Direttivo.

Art. 4 - Organi dell’Associazione
Gli organi dell’Associazione sono:
a) L’Assemblea Generale dei Soci;
b) Il Consiglio Direttivo;
c) Il Presidente;
d) Il Segretario.

Art. 5 - Assemblea Generale dei Soci
L’Assemblea Generale è composta da tutti gli associati per i quali sussiste tale qualifica al momento della convocazione.
Deve essere convocata dal Presidente almeno una volta all’anno. La comunicazione deve essere effettuata almeno sette giorni prima della riunione con avviso contenente i punti all’ordine del giorno, la data, l’ora e il luogo stabiliti in prima e seconda convocazione.
In prima convocazione l’Assemblea è regolarmente costituita con la presenza di almeno la metà più uno dei soci, in seconda convocazione qualunque sia il numero dei soci intervenuti.
L’Assemblea delibera validamente a maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto (Soci Fondatori, Sostenitori, Effettivi) su tutte le questioni poste all’ordine del giorno, salvo i casi nei quali lo Statuto preveda espressamente maggioranze diverse.
Le votazioni avvengono di norma per alzata di mano; possono  effettuarsi a scrutinio segreto quando ne faccia richiesta almeno un terzo dei presenti.
Per le votazioni è ammessa una sola delega per persona.
L’Assemblea Generale, presieduta dal Presidente: 
- approva le linee generali del programma di attività per l’anno sociale;
- approva il rendiconto economico finanziario annuale;
- elegge i membri del Consiglio Direttivo;
- delibera su tutte le questioni attinenti alla gestione sociale;
- approva le eventuali modifiche allo statuto proposte dal Consiglio Direttivo.
Per modifiche allo statuto è necessaria la presenza di almeno la metà più uno degli aventi diritto al voto ed è richiesta la maggioranza di due terzi dei voti.
Le delibere assembleari, oltre ad essere debitamente trascritte nel libro verbale delle Assemblee dei soci, rimangono a disposizione di chi desideri prenderne visione sul suo sito internet.

Art. 6 - Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo è composto da un numero di consiglieri variabile da un minimo di tre a un massimo di sette, eletti dall’Assemblea Generale fra i Soci, resta in carica per cinque anni ed è rieleggibile. 
In caso di dimissioni di un componente del Consiglio Direttivo, questi viene sostituito dal primo dei non eletti.
Nella sua prima seduta il Consiglio Direttivo elegge fra i suoi membri il Presidente, il Vicepresidente e il Segretario.
Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta il Presidente o la maggioranza dei propri componenti lo ritengano necessario.
Salvo casi urgenti la convocazione dev’essere inviata via email con almeno una settimana di anticipo e deve contenere ordine del giorno, luogo, data e ora della riunione.
Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente o, in sua assenza, dal Vicepresidente.
Le riunioni sono valide con la presenza di almeno la metà dei componenti e le deliberazioni si adottano a maggioranza semplice.
Il Consiglio Direttivo:
- redige i programmi di attività sociale previsti dallo Statuto sulla base delle linee approvate dall’Assemblea dei soci;
- redige i rendiconti economico finanziari da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea Generale dei Soci;
- delibera circa l’ammissione e la radiazione dei Soci;
- determina l’ammontare delle quote annue associative e le modalità di versamento;
- delibera sugli emendamenti allo statuto e ne propone eventuali modifiche all’Assemblea Generale dei Soci;
- svolge tutte le altre attività necessarie e funzionali alla gestione sociale.

Art. 7 - Presidente
Il Presidente:
- ha la legale rappresentanza dell’Associazione e la firma sociale;
- presiede e convoca l’Assemblea Generale dei Soci e il Consiglio Direttivo;
- sovrintende alla gestione amministrativa ed economica dell’Associazione;
- cura l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea Generale dei Soci e del Consiglio Direttivo;
- stipula tutti gli atti e i contratti di ogni genere inerenti all’attività sociale.

Art. 8 - Vicepresidente
Il Vicepresidente svolge tutte le mansioni del Presidente in caso di sua assenza, impedimento o delega.

Art. 9 - Segretario
Il Segretario:
- redige il registro degli associati;
- comunica ai Soci programmi e attività dell’Associazione e le convocazioni dell’Assemblea Generale;
- redige i verbali del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea Generale dei Soci;
- tiene aggiornata la contabilità e i registri contabili, salvo che a tali mansioni non provveda un tesoriere appositamente eletto fra i membri del Consiglio Direttivo.
Per tali incombenze potrà avvalersi anche dell’ausilio di collaboratori esterni all’Associazione.

Art. 10 - Patrimonio dell’Associazione
Il fondo patrimoniale dell’Associazione è indivisibile ed è costituito :
a) dai contributi annuali e straordinari degli associati;
b) da contributi, erogazioni e lasciti diversi;
c) da tutti gli altri proventi, anche di natura commerciale, eventualmente conseguiti dall’Associazione per il perseguimento o il supporto dell’attività istituzionale, nei limiti previsti dal comma 5, art. 10 del D. L. 460/97.

Art. 11 - Rendiconto economico finanziario
Il rendiconto economico finanziario comprende l’esercizio sociale dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno e deve essere presentato dal Consiglio Direttivo all’Assemblea Generale dei Soci per la sua approvazione entro il trenta giugno dell’anno successivo e da questa approvato in sede di riunione ordinaria.
È fatto divieto distribuire, anche in modo indiretto, utili e avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'organizzazione; eventuali utili o avanzi di gestione devono essere obbligatoriamente impiegati per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle a esse direttamente connesse.

Art. 12 - Scioglimento dell’Associazione
Lo scioglimento dell’Associazione può essere deliberato dall’Assemblea Generale dei Soci allorché si verifichi l’impossibilità di conseguire gli scopi statutari.
Per lo scioglimento dell’Associazione è necessaria la presenza di almeno la metà più uno degli aventi diritto al voto ed è richiesta la maggioranza di due terzi dei voti.
In caso di scioglimento l’Assemblea provvede alla nomina di uno o più liquidatori, anche non soci, determinandone gli eventuali compensi.
Il patrimonio dell’associazione è devoluto obbligatoriamente ad altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale o a fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'articolo 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.



Consiglio Direttivo

  • Sonia Guetta Finzi, presidente
  • Giovanni Alliata di Montereale, vice-presidente
  • Marco Di Pasquale, segretario
  • Massimo Somenzi, consigliere
  • Vitale Fano, consigliere - direttore artistico

Consiglio Direttivo eletto dall'Assemblea dei Soci
del 10 dicembre 2013.
Rimane in carica fino al dicembre 2018,
ai sensi dell'art. 6 dello Statuto.



I Soci

SOCI FONDATORI

  1. Vitale Fano, Venezia
  2. Adriana Sartorio, Venezia

SOCI ONORARI

  1. Istituto Musicale Guido Alberto Fano, Spilimbergo (PN)
  2. Giancarlo Andretta, Aarhus (Danimarca)
  3. Roberto Bertuzzi, Venezia
  4. Alfredo Bianchini, Venezia
  5. Bruno Canino, Milano
  6. Paolo Cattelan, Venezia
  7. Ivano Cavallini, Palermo
  8. Enrica Cavallo (+), Bloomington (U.S.A.)
  9. Paolo Cecchi, Venezia
  10. Aldo Ciccolini, Parigi (Francia)
  11. Pietro De Maria, Lucca
  12. Marco Di Pasquale, Venezia
  13. Sergio Durante, Padova
  14. Alberto Fano, Verona
  15. Bianca Fano, Foggia
  16. Paolo Furlani, Venezia
  17. Giovanni Guglielmo, Vicenza
  18. Luchino Laurora, Spilimbergo (PN)
  19. Mario Messinis, Venezia
  20. Sara Mingardo, Venezia
  21. Giovanni Morelli (+), Venezia
  22. Wolfgang Osthoff (+), Würzburg (Germania)
  23. Folco Perrino, Novara
  24. Pierluigi Petrobelli, Venezia
  25. Paolo Pinamonti, Lisbona (Portogallo)
  26. Massimo Somenzi, Venezia
  27. Carlida Steffan, Friburgo (Svizzera)
  28. Giulio Bruno Togni, Brescia
  29. Stefano Tracanelli, Spilimbergo (PN)
  30. Umberto Tracanelli, Spilimbergo (PN)
  31. Marcell Viotti (+), Venezia
  32. Luca Zoppelli, Friburgo (Svizzera)

SOCI SOSTENITORI

  1. Coro Cantori Veneziani
  2. Michele Salmaso, Padova

SOCI EFFETTIVI

  1. Patrizia Aggio, Venezia
  2. Maria Cristina Bornacin, Venezia
  3. Donatella Brunello, Padova
  4. Marcella Bruni, Venezia
  5. Fabiola Ciuffetti, Istrana (TV)
  6. Giovanna Dissera, Venezia
  7. Michele Frattini, Venezia
  8. Giulio Fregonese, Londra (Inghilterra)
  9. Elisabetta Gallina, Venezia
  10. Giorgia Gallo, Venezia
  11. Alessio Iodice, Venezia
  12. Mariateresa Iodice, Venezia
  13. Giorgio Mangini, Venezia
  14. Michele Moro, Venezia
  15. Adriano Piovesan, Venezia
  16. Karin Pulejo, Venezia
  17. Antonio Rosino, Venezia
  18. Leonardo Sartorio, Venezia
  19. Marina Sartorio, Venezia
  20. Francesca Scaini, Venezia